Anche la logistica può essere fashion… ma soprattutto paperless!

Azienda cliente:

eccellenza del Made in Italy nel settore moda.

Ambito della soluzione:

Pick to Light per i processi di prelievo e consolidamento degli ordini.

Quando la carta è fuori moda

Il cliente dispone di un magazzino centrale dove gestisce gli ordini dal canale e-commerce e il riassortimento dei punti vendita in Italia e all’estero. Affiancando il management della nota casa di moda, sono emerse delle criticità nei flussi di lavoro che hanno suggerito una revisione dei processi, soprattutto nell’area di staging. Più nello specifico, si è stabilito di intervenire sulle attività di consolidamento dopo il picking, agevolando l’identificazione dei capi per comporre gli ordini da spedire.

L’azienda fashion opera suddividendo gli ordini dei suoi clienti in diverse distinte di prelievo, ciascuna riportante solo le categorie di prodotto stoccate in una specifica area del magazzino. Per ricomporre gli ordini nella loro interezza ed effettuare le spedizioni, gli operatori preposti al consolidamento sfruttavano dei fogli cartacei richiamanti i numeri d’ordine. L’utilizzo di tali documenti, che venivano applicati ai prodotti durante la fase di prelievo, determinava tuttavia una serie di inconvenienti, come:

  • lunghi tempi di ricerca dei capi
  • alto rischio di spedire ordini caratterizzati da prodotti errati o mancanti
  • potenziale smarrimento della documentazione che accompagna il prodotto

Le principali inefficienze del processo sono state dunque identificate nella gestione cartacea delle informazioni che, non risultando pratica e intuitiva, rallentava le attività.

Luci e device indossabili dettano le nuove tendenze

Il team KFI, operando in task force con il dipartimento Operations del cliente, ha proposto una soluzione paperless basata su etichette elettroniche wireless (ESL), in grado di gestire un sistema Pick by Light. Durante la fase di prelievo, l’operatore applica una ESL al prodotto e la battezza associandole il numero dell’ordine in cui il capo è compreso. Con l’ausilio di dello scanner indossabile di ProGlove, viene poi confermata la presa, all’insegna della massima ergonomia e precisione.

Infine, nell’area destinata al consolidamento, l’operatore filtra attraverso un tablet specifici ordini (uno o più) e determina l’accensione delle sole ESL abbinate ai capi in essi inclusi. Questo permette di identificare in modo rapido e preciso i prodotti e di attribuire delle priorità agli ordini, per esempio, in base al canale commerciale o all’urgenza.

Una soluzione cucita su misura

Il nuovo processo ha consentito un netto miglioramento nelle attività e una maggiore ergonomia per gli operatori, che ora possono effettuare il picking a mani completamente libere e ricomporre gli ordini con estrema rapidità e precisione durante il consolidamento. Questo ha dato il via a un’accelerazione delle operazioni, accompagnato da un deciso calo degli errori e dei tempi di training dei nuovi operatori.

Ti è piaciuto il case study? Scaricalo anche in versione pdf ⇓

Vorresti saperne di più?

Non essere timido, contattaci per una consulenza gratuita!

Siamo specializzato nella realizzazione di progetti innovativi e su misura. Collaboriamo con i più importanti
produttori di tecnologie a livello mondiale e supportiamo le aziende nel tracciare, innovare ed efficientare
i processi in tutte le fasi della Supply Chain.