Reverse logistics

La gestione efficiente e il recupero di valore del reso commerciale

Negli ultimi anni l’aumento del numero dei resi ha aggravato i costi di gestione in carico alle aziende, spingendole a ricercare soluzioni più efficienti e strutturate per gestire il flusso delle merci di ritorno. Cicli di vita dei prodotti sempre più brevi, crescita dell’e-commerce e politiche di marketing aggressive alimentano un fenomeno destinato a crescere ulteriormente.

L’importanza della Reverse Logistics
Nella gestione dei resi commerciali, lo scopo del processo logistico inverso è quello di recuperare parte del valore dei beni mediante la rigenerazione, il riutilizzo o la destinazione degli stessi a mercati secondari. Inoltre, in chiave strategica, una Reverse Logistics efficiente può generare un vantaggio competitivo e creare una barriera all’entrata per i nuovi competitor attreverso un migliore servizio al cliente: una politica dei resi amichevole rende l’acquisto più facile, piacevole e sicuro per il cliente finale.

La piattaforma KFI
Tipicamente, la gestione dei resi comporta un’attività dispendiosa, ad alta intensità di lavoro manuale, caratterizzata da un rischio elevato di commettere errori e imprecisioni.
Per superare queste criticità, KFI ha sviluppato una piattaforma hardware e software per la gestione completa del reso commerciale proveniente dai punti vendita e dai canali e-commerce.
Il sistema permette di gestire con rapidità e accuratezza, in modalità assistita, le fasi di identificazione, controllo qualità, smistamento e immagazzinaggio dei prodotti di ritorno invenduti, non conformi o danneggiati.
La piattaforma si interfaccia con sistemi ERP/WMS per scambiare le informazioni necessarie alla gestione operativa del reso ( lista ordini reso autorizzati, anagrafiche articoli, locazioni e giacenze magazzino ).

Come funziona
Il sistema si basa sull’integrazione di tecnologie di autoidentificazione e di sorting in grado di garantire una gestione efficiente del reso e del suo ricondizionamento.
L’addetto ha a disposizione una postazione di lavoro progettata per semplificare la ventilazione manuale, multireferenza verso monoreferenza, dotata di tecnologia put-to-light.
Al momento del ricevimento, i colli vengono aperti e gli articoli identificati mediante la letture del codice a banner. Un segnale luminoso posto in corripondenza dei vassoi di smistamento
guida l’operatore nel depositare l’articolo nel contenitore giusto. In questo modo è possibile suddividere i prodotti in maniera veloce e precisa. Inoltre i singoli vassoi sono già pronti per essere confezionati, garantendo quindi una messa a stock univoca.
Il software permette di scegliere la modalità di sorting secondo la tipologia di ordine di reso: dopo la verifica del contenuto del collo, l’applicazione compie un’analisi qualitativa e quantitativa proponendo le diverse opzioni di stoccaggio disponibili.

I vantaggi

  • Velocità e accuratezza
  • Riduzione dei costi di gestione
  • Abbattimento degli errori
  • Facilità di utilizzo, non richiede formazione
  • Integrazione facile con sistemi ERP